Rimanere giovani curando l'alimentazione

Qual è il ruolo dell'alimentazione nell'invecchiamento?

WhatsApp Share

La cardiopatia coronarica è una delle principali cause di morte tra gli anziani. Per ridurre il rischio di sviluppare questa malattia, molti professionisti suggeriscono di cambiare le abitudini alimentari.

Un gruppo di ricercatori del Jagiellonian University Medical College e del Cracow Higher School of Health Promotion ha valutato l'effetto dell'assunzione di antiossidanti e grassi negli individui anziani senza malattie cardiovascolari.

La dieta raccomandata per prevenire le malattie coronariche dovrebbe includere grassi insaturi non idrogenati, carboidrati da cereali integrali, frutta e verdura, acidi grassi omega-3 e antiossidanti.

Gli antiossidanti, che si trovano nella frutta, nella verdura e nel tè, sono associati alla riduzione del rischio di malattie cardiovascolari, a causa della loro capacità di diminuire i radicali liberi in circolazione e il danno ossidativo nei tessuti.

I radicali liberi possono aumentare il rischio di cardiopatia coronarica, interferendo con le vie di segnalazione coinvolte nella regolazione del battito cardiaco e del rimodellamento del miocardio.

In questo studio, che è stato pubblicato sulla rivista Annals of Agricultural and Environmental Medicine, i ricercatori hanno valutato la dieta di 143 partecipanti anziani, attraverso questionari che classificavano i cibi in nove gruppi principali.

Queste classificazioni includevano: frutta e frutta secca, verdure, erbe e spezie, cereali e prodotti a base di cereali, frutti di mare, piatti misti, olio e salse, dolciumi, bevande.

Sono stati determinati, attraverso interviste settimanali e mensili, la qualità e la quantità dei grassi ingeriti, con l'obiettivo di comprendere se, alla luce delle nuove ricerche scientifiche, le persone adottino uno stile di vita consapevole.

Dai risultati dello studio, i partecipanti, in media, avevano pessime abitudini alimentari. Per questo, il rischio di contrarre nel tempo malattie cardiovascolari era piuttosto alto. Quale soluzione?Ripensare la propria dieta, in ottica preventiva.