Quando le sirtuine ci sono, i muscoli ballano

Secondo nuovi studi, la riattivazione delle sirtuine permetterebbe una maggiore crescita dei vasi sanguigni anche negli anziani

WhatsApp Share

Quando invecchiamo, i vasi sanguigni forniscono meno ossigeno e sostanze nutritive ai muscoli. Una tendenza che potrebbe essere invertita da un composto capace di riattivare le sirtuine, “superproteine” presenti in quasi tutti gli animali, già conosciute dagli anni ‘90 per gli effetti anti-aging nel lievito.

Ad affermarlo Leonard Guarente, Docente di Biologia al Massachusetts Institute of Technology (Mit), autore dello studio sui lieviti e, oggi, tra gli autori di questo studio sui topi, assieme a Abhirup Das, docente della University of New South Wakes in Australia.

I ricercatori hanno scoperto che, eliminando nei topi il gene SIRT1, responsabile della produzione delle sirtuine, avevano i capillari fragili e riuscivano a correre per la metà del tempo rispetto agli altri topi. Al contrario, i topi anziani che vedevano riattivate le sirtuine avevano un miglioramento dell’80% dei vasi sanguigni.

Se venisse confermato questo risultato negli essere umani, vorrebbe dire che l’aumento dei livelli delle sirtuine potrebbe aiutare gli anziani a mantenere massa muscolare con l’esercizio fisico. Inoltre, questo potrebbe contrastare molte malattie legate all’età, come l’osteoporosi, e contribuire positivamente all’interazione tra muscoli e ossa.