Dalle Alpi all'Etna, il piatto che unisce l'Italia, secondo Bottura

Ecoseven.net ha chiesto a Massimo Bottura, chef modenese e patron dell'Osteria francescana, di raccontare un piatto per l'Unità d'Italia. 'Dalle Alpi all'Etna' è il piatto che il cuoco più bravo del mondo ci descrive; sapori, odori, profumi della nostra penisola, da Pantelleria alle Dolomiti, passando per il materano, la Campania, il Piemonte

Un piatto per l’Unità d’Italia? Ci vuole un piatto d’autore, di un vero autore, ed Ecoseven.net ha chiesto a Massimo Bottura, il cuoco più bravo nel mondo, che l’Italia può vantare come suo fiore all’occhiello.

Il piatto -  ci dice Bottura con la sua consueta gentilezza - si chiama ‘Dalle Alpi all’Etna’ ed è fatto con pomodori del piennolo del Vesuvio, capperi salati e dolci e origano selvatico di Pantelleria, bergamotto di Sicilia di Corrado Assenza, olio d’oliva extra vergine di origine siciliana emulsionato con pepone materano e poi croccante di nocciola del Piemonte, amarene di Modena (si tratta di una dop), spuma calda di mozzarella di bufale di Rivabianca,  ricottina  d’alpeggio delle Dolomiti leggermente affumicata in forno e grattugiata sulla spuma di bufala. La ricotta grattugiata da un senso di camino, di baita di montagna.

Una miscela di elementi come miscela è stata la nostra Unità d’Italia. (Michele Guerriero)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER