Dove buttare la carta da forno e altri dubbi sulla differenziata

Dove buttare carta da forno, tovaglioli, confezioni di cotechino e di pandoro? Ecco le risposte

Purtroppo durante le vacanze, tra pranzi, cene e rinfreschi, rischiamo di produrre più rifiuti del solito e per questo è bene togliersi un po’ di dubbi in modo da differenziare al meglio.

Uno dei dubbi più frequenti è “dove butto la carta da forno?” Ma anche i tovaglioli a volte sono un dilemma, per non parlare dell’involucro dello zampone o del cotechino.

Comieco (Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base cellulosica) e il Club Carta e Cartoni hanno deciso di rispondere ai dubbi più comuni che riguardano la raccolta di carta e cartone.

Vediamo le risposte ai dubbi più frequenti:

La carta oleata di antipasti e affettati
Non va nella carta! La carta oleata non è riciclabile e va buttata nell'indifferenziato. Questo a meno che non sia indicato sulla confezione che, se pulita, è riciclabile con la carta. Negli ultimi anni le imprese hanno sviluppato dei nuovi imballaggi riciclabili, è importante leggere le informazioni riportate.

Carta da forno
Va nell’indifferenziato, ma anche qui facciamo attenzione alle informazioni riportate sulla confezione.

Tovaglioli
Vanno nell’umido se sono usati e di carta, se sembrano di stoffa vanno nell’indifferenziata.

Confezioni di cotechino e zampone
Bisogna sempre separare la confezione di cartone, che va conferita nella carta, dall'involucro interno che protegge il prodotto.

Confezione di pandoro e panettone
Il sacchetto interno va nella plastica, il cartone esterno nella carta

Si fa sempre più raccolta differenziata in Italia: Venezia e Milano al top tra le grandi città

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER