Giornata mondiale degli oceani: “mai così minacciati”

La prima minaccia per gli oceani viene dalla plastica, come spiega anche il segretario generale dell'Onu Gutierres

Oggi è la giornata mondiale degli oceani e il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, all'apertura della prima conferenza sugli oceani lancia l’allarme: “sono minacciati come mai prima d’ora”. Lo slogan per quest’anno, appunto è "Our Ocean, Our Future" (il nostro oceano, il nostro futuro).

La prima minaccia per gli oceani viene dalla plastica: secondo uno studi citato dallo stesso Gutierres potrebbe a breve superare, in termini di peso, il pesce presente nelle acque.
Tra le altre minacce troviamo la pesca troppo intensa e l’acidificazione provocata dal riscaldamento globale. Lo stesso global warming di fatto negato dal presidente USA Donald Trump che ha ritirato il proprio Paese dagli accordi di Parigi sul clima.

Oceani bollenti: sono loro la conferma del global-warming.

"Dobbiamo mettere da parte i vantaggi nazionali a breve termine, per prevenire una catastrofe generale di lungo periodo", soprattutto perché "preservare i nostri oceani", che coprono due terzi del pianeta, "e usarli in modo sostenibile, vuol dire preservare la vita stessa”, ha spiegato Gutierres.

Fa sempre più paura l’ipotesi dell’innalzamento degli oceani: le prime vittime sarebbero Maldive, Kiribati e Tuvalu

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER