Il valore delle piante nel trattamento dei disturbi convulsivi

Secondo uno studio, i medicinali a base di erbe possono rivelarsi efficaci nel trattamento dell'epilessia

I ricercatori della Bastyr University di Washington hanno esaminato l'efficacia dei medicinali a base di erbe nel trattamento dei disturbi convulsivi. I loro risultati sono apparsi sulla rivista Alternative and Complementary Therapies.

Il team ha studiato la storia e gli esperimenti relativi ad alcuni medicinali fitoterapici. Inoltre, ha valutato l'uso di una dieta chetogenica - un regime alimentare che riduce in modo drastico i carboidrati, aumentando di contro le proteine e soprattutto i grassi - per il controllo delle convulsioni.

Tra le erbe individuate, il cumino nero (Nigella sativa) e la cannabis (Cannabis sativa). In più, formulazioni tradizionali asiatiche, tra cui “xiao chai hu tang”, “chai hu gui zhi tang”, “shosaiko-to-go-keishikashakuyaku-to”.

Tra le erbe incluse nella sperimentazione, ci sono anche la Scutellaria lateriflora, chiamata anche “zucchetto blu”, la lavanda inglese (Lavandula angustifolia), la passiflora (Passiflora incarnata), la valeriana (Valeriana spp.), il giuggiolo (Ziziphus jujuba), il calamo aromatico e la centella asiatica.

Il team ha anche esaminato le interazioni farmaco-erba, in particolare la silimarina, il tè verde (Camellia sinensis), l'iperico (Hypericum perforatum), il pompelmo e il pepe nero. Seguiranno ulteriori studi.

 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER