Indumenti fatti con le alghe

Biogarmentry è una nuova linea di abbigliamento realizzata con le alghe, fotosintetica proprio come le piante

Ultimamente arrivano nuovi e interessanti approcci ecologici a tentare di rivoluzionare il mondo della moda ed è incredibile che, per quanto l'industria abbia fatto passi da gigante negli ultimi anni in termini di produzione di abbigliamento sostenibile, continuano a essere imboccate strade davvero innovative per quanto riguarda la eco-moda.

Una di queste vie è stata recentemente inaugurata dalla designer canadese-iraniana Roya Aghighi, la cui nuova linea di abbigliamento, Biogarmentry, è realizzata con alghe che trasformano l'anidride carbonica in ossigeno attraverso la fotosintesi.

Realizzata in collaborazione con la University of British Columbia e la Emily Carr University, la linea Biogarmentry ha davvero cambiato l'approccio che fino a questo momento si è avuto con la eco-moda: in pratica, la designer Aghighi invece di mettersi a cercare tessuti che non danneggiassero l'ambiente, è andata direttamente in mezzo all'ambiente per trovare il suo tessuto, arrivando ad usare cellule viventi e fotosintetiche nel suo design.

I tessuti biofabricati di questi indumenti sono realizzati con un tipo di alghe verdi a cellula singola (chiamate clothichlamydomonas reinhardtii). Per creare un tessuto resistente, queste alghe vengono filate insieme a dei nanopolimeri, dando come risultato un eco-tessuto simile al lino, che riesce ad essere fotosintetico come le piante e che, quindi, non solo è un tessuto compostabile al 100% alla fine della sua vita, ma è anche un tessuto che purifica l'aria mentre viene indossato.

Questo fa sì che le persone che indossano questi vestiti abbiano anche la responsabilità della loro durata, quindi in qualche modo è un progetto che porta a una rieducazione per quanto riguarda la relazione che abbiamo con i nostri vestiti.

C'è da dire che il tessuto è di facile manutenzione: per essere mantenuti puliti, gli indumenti devono solo essere annaffiati di tanto in tanto, proprio come si fa con le piante.

 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER