L'asteroide killer che ci ha sfiorato

Non è stato rilevato fino all'ultimo momento e poteva creare davvero ingenti danni se ci avesse colpito l'asteroide che è passato a pochi chilometri dalla Terra

«City Killer», così lo hanno chiamato, visto che poteva radere al suolo un'intera città: si tratta di una roccia spaziale che è appena precipitata nei dintorni della Terra – stretti dintorni, visto che la sua traiettoria passava a 73.000 Km dalla Terra – ovvero meno di un quinto della distanza che separa la Terra dalla Luna e 6 volte il diametro del nostro pianeta, secondo i dati riportati dal Washington Post.

Gli astronomi non hanno individuato l'asteroide, fino a pochi giorni prima che si avvicinasse alla Terra con una velocità circa 61 volte maggiore di quella di un jet commerciale.

I dati della NASA suggeriscono che l'asteroide era largo circa 100 metri. Questo è uno dei motivi per cui è riuscito a passare inosservato, perché di solito gli asteroidi che fanno paura sono più grandi e quindi questo - per quanto sarebbe potuto essere molto nocivo per il nostro pianeta - non avrebbe avuto la portata del suo parente che ha condotto all'estinzione dei dinosauri. Un altro motivo per cui non è stato notato è che la sua insolita orbita lo ha fatto precipitare da Marte e Venere con una velocità molto più alta della media e quindi, solo tre giorni prima, l'asteroide era mille volte più debole e più difficile da individuare dalla Terra.

In ogni caso, è stato davvero un colpo per gli astronomi quando se ne sono accorti: si tratta probabilmente del più grande asteroide che è passato così vicino alla Terra in parecchi anni e questo ha fatto pensare al fatto che potrebbe succedere ancora e che potremmo non essere così fortunati.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER