Combattere la depressione con il verde

Anche da Philadephia arriva uno studio che dice che gli spazi verdi urbani sono un antidoto contro la depressione

Alcuni ricercatori di Philadelphia hanno trasformato i lotti vuoti della città in spazi verdi e hanno scoperto che gli adulti che vivevano vicino a queste zone riqualificate riportavano una diminuzione nel loro senso di depressione – constatando anche che, nei quartieri a basso reddito, l'impatto era maggiore.
Quello che è successo è che gli studiosi della Perelman School of Medicine della University of Pennsylvania si sono uniti ai membri della Pennsylvania Horticultural Society per trasformare 541 lotti vacanti, selezionati a caso a Philadelphia, e poi osservare i risultati della trasformazione.

Hanno spiegato che di questi posti ce ne sono almeno 40.000 in tutta la città e che per questo sono sembrati l'ambiente ideale per mettere a punto le loro basi.
I ricercatori hanno suddiviso i lotti in tre gruppi: un gruppo di controllo di lotti in cui nulla è stato modificato, un insieme di lotti semplicemente ripuliti dai rifiuti e un gruppo di lotti in cui tutto, compresa la vegetazione esistente, è stato rimosso e in cui sono stati reimpiantati nuovi alberi e nuova erba.

Il team ha utilizzato una scala di disagio psicologico per chiedere alle persone come si sentivano, che comprendeva il senso di disperazione, di irrequietezza e di inutilità, oltre a misurare la frequenza cardiaca (uno dei principali indicatori dello stress) dei residenti che passavano davanti ai lotti. I quartieri a basso reddito hanno mostrato una riduzione del 27,5% dei tassi di depressione.
Una ricerca parallela ha identificato anche una riduzione dei crimini e una maggiore interazione della comunità, dimostrando che gli spazi verdi sono una risposta a basso costo per migliorare molti aspetti del benessere delle persone che vivono in un quartiere, inclusa la salute mentale.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER