Bottoni fatti con le piante e con la plastica riciclata

«Prym fashion» lancia una linea di bottoni sostenibili, mostrando l'importanza di ogni componente dell'abbigliamento (e quindi dell'inquinamento)

Il problema dell'industria della moda è sicuramente (anche) ambientale: la tendenza alla moda veloce ha esasperato le pratiche già dispendiose di produzione e ha portato a enormi quantità di rifiuti di abbigliamento che non possono essere né riusati, in quanto di bassa qualità, né riciclati.
Per questo il problema dei marchi che si vogliono concentrare su una moda più sostenibile è di certo il reperimento di materiali perché la sfida è trovare qualcosa che sia economico e che non abbia un impatto negativo sul pianeta. «Prym Fashion» ha preso questa problematica molto sul serio e quindi si è concentrata su una ricerca approfondita, decidendo di concentrarsi su qualcosa di molto piccolo, che di solito è lasciato indietro: i bottoni delle camicie.

Mentre tutti si concentrano a trovare tessuti sostenibili per i vestiti, questa azienda con la sua scelta ha lanciato un messaggio importante: anche i dettagli più piccoli possono avere un impatto di produzione e di scarto grande quanto i più grandi componenti della moda.

I bottoni certificati di Prym Fashion LIFE (dove LIFE sta per «Low Impact Fastener Ensemble») offrono ai produttori di abbigliamento una soluzione a questo problema. Disponibili nelle versioni EcoWhite ed EcoGreen, offrono soluzioni amiche della terra per l'abbigliamento sportivo (da interno e da esterno) e per la moda dei più piccoli (bambini e neonati):
i bottoni EcoWhite sono realizzati con bottiglie d'acqua riciclate per eliminare l'uso del petrolio grezzo e per deviare la plastica monouso dal flusso dei rifiuti: una singola bottiglia d'acqua può produrre 13 bottoni;
i bottoni EcoGreen sono verdi perché vengono da materiali vegetali, come l'amido di patate e di conseguenza sono sia biodegradabili che riciclabilei;
i bottoni EcoBlue non esistono ancora, ma sono all'orizzonte: avranno origine dalla plastica oceanica riciclata.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER