Come trattare capi ingialliti e ingrigiti?

Se la valigia del cambio di stagione riserva delle sorprese, provate a smacchiare i capi ingialliti e ingrigiti con rimedi naturali

 

Avete già aperto le valigie per il cambio di stagione? Il meteo ballerino vi ha scombussolato un po’ i piani, forse, ma l’appuntamento è ormai vicino e la bella stagione è alle porte.  Aprire la valigia in questi giorni sicuramente vi aiuterà ad organizzare i lavaggi del vostro bucato, le ore di ‘stiro’, qualche nuovo acquisto prima che arrivi il vero caldo e anche qualche trattamento. Sì, sicuramente all’apertura della valigia non mancherà qualche piccola: il tempo e la chiusura dei capi per una stagione potrebbe averli fatti ingiallire o ingrigire.

Come fare? E’ semplice, qualche piccolo rimedio naturale  potrebbe aiutarci. Basta agire per tempo.

Capi ingialliti. Per trattare le zone ingiallite possiamo farci aiutare da un composto realizzato con bicarbonato, detersivo per i piatti neutro (incolore)  qualche scaglia di sapone di Marsiglia. Basta sfregare la parte e procedere al lavaggio in lavatrice. Possiamo anche provare con bicarbonato e limone.

Un’altra soluzione prevede di sfruttare le potenzialità dell’aceto bianco. Se le macchie non sono molto evidenti possiamo passare direttamente al lavaggio in lavatrice, aggiungendo un bicchiere di aceto nel cestello dell’ammorbidente.

Se le macchie sono molto evidenti è bene prima mettere i capi in ammollo. In una bacinella, versiamo un litro e mezzo di acqua fredda, 2 cucchiai di sale grosso e mezzo bicchiere di aceto bianco. Lasciamo agire per un’oretta (o più in base all’entità delle macchie e al tessuto) e  procediamo con il lavaggio in lavatrice.  

 

Capi ingrigiti. Per sbiancare i capi ingrigiti possiamo bollire i capi di cotone in acqua con del detersivo in polvere per capi bianchi. Dopo aver fatto bololire, procedere con il lavaggio in lavatrice.

gc

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER