Giardino: come curare le piante in Estate

Prima di partire per le vacanze non dimentichiamoci delle nostre piante. Ecco le regole principali per prendercene cura a distanza

 

Durante i mesi estivi non vediamo l’ora di abbandonare la casa invernale per trasferirci al mare. Svuotiamo il frigo, chiudiamo l’acqua e il gas e spegnano la luce. Ma c’è qualcosa che non possiamo mettere in stand-by, in attesa del  nostro ritorno: sono le piante, che anche e soprattutto l’estate necessitano di acqua e di cure.

Per la cure delle piante durante l’estate il Flower Council of Holland, l'ente di riferimento per la promozione della floricoltura olandese nel mondo, ha stilato un elenco di regole SOS generali per far sì che le piante da appartamento possano resistere in condizioni di autosufficienza. Regola fondamentale è assicurare alle piante un’abbondante riserva di acqua: per brevi assenze possiamo rabboccare bene il vaso, mentre chi mancherà per più di una settimana potrebbe pensare ad un sistema auto-innaffiante.  Prima di partire è bene anche posizionare le piante nell'angolo più in ombra del balcone, l'una vicino all'altra in modo che traggano reciproco beneficio: le più alte proteggeranno le più piccole dal sole mentre queste ricambieranno schermando il terreno delle più grandi. 

 

Per la cura delle piante anche in estate è possibile ricorrere anche alle nuove tecnologie. Botanicalls, per esempio, è un pacchetto fai da te che consente alle piante di comunicare sul Twitter. Bastano due misuratori di umidità nel terriccio e  un chip, perché la pianta sia in grado di avvertici mediante 140 caratteri che ha sete, caldo, eccetera. 

(gc)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER