Casa: come pulire un tappeto di lana

La pulizia de tappeto di lana va effettuata una volta l'anno e richiede attenzione e cura

 

Portare in lavanderia un tappeto di lana ha un costo veramente elevato e per questo per lavare questo capo d'arredamento è meglio affidarsi a fai da te, che ci permette di risparmiare un bel po’.

Innanzitutto il tappeto di lana, se posto in un luogo non di passaggio, deve essere trattato ogni 3 o 4 anni, altrimenti, ma se calpestato spesso, la manutenzione andrà effettuata ogni anno, seguendo dei particolari e semplici accorgimenti. Prima di lavare il tappeto è bene provvedere a togliere la polvere tra le fibre, per evitare che con l’acqua diventi sporco più ostinato. È sufficiente capovolgerlo per alcuni giorni calpestandolo perché la polvere cada sul pavimento, oppure percuoterlo con il classico battipanni di bambù. Potete aiutarvi anche con un'aspirapolvere specifica non passandola mai contropelo e facendo attenzione alle frange.

Se il tappeto ha delle macchie allora è consigliabile trattarle prima del lavaggio, semplicemente con una spazzola morbida (anche quella per abiti) ed una soluzione diluita di sapone neutro e shampoo. Per le macchie di alimenti o bevande è consigliabile una veloce spazzolatura, successivamente si copre la parte con un foglio di carta assorbente e si versa sopra dell'acqua gassata, tamponando poi la zona e lasciandola asciugare. 

Se si vuole igienizzare il tappeto di lana allora potete utilizzate il bicarbonato di sodio su tutta la superficie, rotolate il tappeto su se stesso e lasciate agire per un minimo di 2 ore.  Per ridare luminosità e brillantezza ai colori, invece, passate il vello con delle foglie da tè, precedentemente bagnate e ben tamponate. 

Si può ora mettere il tappeto in lavatrice, se si risce, facendo attenzione che l’elettrodomestico abbia la funzione per i tessuti fatti a mano. È  bene usare saponi neutri o l'apposito shampoo. Altrimenti si può lavare a mano con una bacinella con tre quarti di acqua fredda ed uno di sapone ed una spazzola morbida o un panno di cotone. Lo si strofina seguendo il verso del pelo, si risciacqua e lo si stendete su una superficie liscia, preferibilmente con il rovescio rivolto verso l'alto evitando i raggi diretti del sole.

 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER