Energia dal vento: la nuova turbina eolica a cono, che salva i volatili

L’impianto eolico Catching Wind Power non mettera’ in pericolo la vita degli uccelli, grazie all’eliminazione delle pale esterne e all’uso di un cono per convogliare l’energia del vento

La turbina eolica senza pale che non mette in pericolo la vita degli uccelli e che produce energia pulita dal vento potrebbe entrare in commercio già nel giro di qualche anno. Il veterano militare Raymond Green ha infatti progettato, alla veneranda età di 89 anni, il nuovo modello turbina eolica Catching Wind Power (CWP) che, grazie al suo innovativo design, sarà in grado di produrre efficientemente energia pulita dal vento e di tutelare al tempo stesso la vita degli uccelli. Non ci sono dubbi sul fatto che gli impianti eolici rappresentino un sistema efficace per lo sfruttamento del vento e la produzione di energia pulita. Eppure le pale eoliche possono essere una minaccia per molti volatili, tra cui passeri, piccioni e rondini

 

Le pale delle turbine eoliche infatti, rappresentano un problema per molti uccelli che, non potendo percepire nitidamente le parti esterne in movimento dell’impianto (di solito con velocità superiore ai 70 chilometri orari), finiscono inevitabilmente per rimanere uccisi volando troppo vicini alla struttura. Proprio per questa ragione la nuova turbina eolica Catching Wind Power potrà generare elettricità, eliminando completamente le enormi pale tipiche dei classici ‘impianti a vento’.

In pratica, si tratta di un impianto eolico che non avrà bisogno di alcuna parte esterna in movimento ma avrà una sorta di grande cono (un vero e proprio imbuto posizionato al posto delle normali pale) attraverso cui si potrà convogliare l'aria che, grazie alla tecnologia ‘Cone Technology’ brevettata da Raymond Green, subirà ‘in ingresso’ una forte compressione, portando così più potenza al moto della turbina. L’idea più interessante di questo progetto sarà, ovviamente, l’uso di un ‘cono di protezione’ per impedire agli uccelli di entrare in contatto con i rotori della turbina, (le cui ‘lame’ verranno montate internamente, dietro la manica a vento e il cono di compressione interna della struttura). Di certo però, un altro aspetto che non passerà inosservato sarà la quasi totale assenza di rumore della turbina eolica in ‘rotazione’, proprio grazie a quei coni di protezione che, oltre a tutelare la vita dei volatili, hanno la funzione di veri e propri ‘silenziatori’ dell’impianto.

(ml)

 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER