L’eolico fornira’ il 12% dell’energia mondiale, entro il 2020

Entro il 2020 lo scenario ottimista sullo sviluppo dell’energia del vento sostiene che l’eolico potrebbe raggiungere  più di 1.110 GW, fornendo circa il 12% dell’energia

Entro il 2020, l'eolico potrebbe fornire il 12% dell'energia elettrica mondiale, aumentando di cinque volte la prestazione attuale. Se così fosse dallo sviluppo di questa energia rinnovabile potrebbero nascere 1,4 milioni di nuovi posti di lavoro e ridurre le emissioni di Co2 di oltre 1,5 miliardi di tonnellate l'anno. E ancora:  entro il 2030, l'energia eolica potrebbe fornire più del 20% del fabbisogno mondiale di elettricità. E' questo quanto emerge dalla quarta edizione del Global Wind Energy Outlook, la relazione biennale sul futuro del settore eolico diffusa a Pechino da Greenpeace International e dal Global Wind Energy Council.

L’energia eolica, infatti, cresce e si sviluppa sempre più. Se alla fine del 2011 gli impianti eolici hanno raggiunto la potenza globale di 240 GW, si prevede che entro il 2012 cresca di almeno altri 40 GW.

Gli scenari per lo sviluppo futuro dell’energia eolica presentati nel rapporto, in realtà, sono diversi. Si ha uno scenario moderato che mostra che si potrebbero raggiungere i 759 GW, ovvero, circa l’8% del fabbisogno mondiale di energia, e uno scenario più ottimista, secondo il quale si potrebbero raggiungere più di 1.110 GW, fornendo circa il 12% dell’energia. Per raggiungere la quota del 12% sono necessarie, ovviamente, politiche di gestione e sviluppo delle rinnovabili.

(gc) 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER