Abruzzo: niente trivelle ad Ombrina mare

L'impianto di Ombrina mare non si farà: niente perforazioni petrolifere in Adriatico prima delle dodici miglia

 

Abruzzo salvo. Un emendamento firmato dal Governo italiano, che ripristina il vincolo delle dodici miglia per le perforazioni petrolifere in Adriatico, ferma, definitivamente l'impianto di "Ombrina mare", tanto discusso negli anni scorsi. Diverse mobilitazioni popolari sono state organizzate nei mesi passati in tutta la regione, ma ora l'incubo sembra essere finito: è salvo l'ambiente ed è salvo il turismo.

'L'emendamento presentato dalla maggioranza alla legge di stabilità è una buona notizia per gli abruzzesi e per tutti gli italiani', ha commentato il deputato pescarese M5s, Gianluca Vacca, nella nota che dà conto della decisione del Governo. 'A meno di colpi di scena dell'ultimo minuto la storia di Ombrina nei prossimi giorni potrebbe considerarsi chiusa. E' l'ennesima dimostrazione che le lotte di territorio e della popolazione non possono restare inascoltate per sempre'.

 

gc

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER