Gran Bretagna approva fracking anche nei parchi nazionali

Condividi questo articolo:

Decisione choc nel Regno Unito: ok al fracking per l’estrazione dello shale gas anche nei suoli di parchi nazionali e altri siti protetti

 

Il Regno Unito ha approvato il fracking, per l’estrazione dello shale gas, anche nei suoli di parchi nazionali e altri siti protetti. La decisione dl Parlamento, ovviamente, non è stata immune da polemiche. Anche il partito laburista, riporta l’AP, dopo il voto ha chiesto una moratoria del fracking nel Regno Unito fino a quando non ci saranno garanzie maggiori della sicurezza di questo metodo.

Ricordiamo che la tecnica del fracking consiste nella “iniezione” di enormi volumi di acqua, sabbia e sostanze chimiche nel sottosuolo per fratturare le rocce ed estrarre così petrolio e gas.

La decisione sembra contrastare con gli impegni appena presi a Parigi. E a ricordarlo è anche Rose Dickinson, di Friends of the Earth: ‘è completamente incompatibile con la lotta ai cambiamenti climatici e all’accordo raggiunto Parigi’.

 

gc

Questo articolo è stato letto 1 volte.

fracking, fracking Gran Bretagna, Gran Bretagna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net