E' Italiano il primo super yacht ecosostenibile

Potrà navigare nelle aree marine protette grazie ai sistemi per l'abbattimento dell'inquinamento e la riduzione dei consumi. Nei suoi 44 metri lusso e innovazione tecnologica vanno di pari passo, ed è un progetto tutto italiano.

Ha un design avveneristico, interni curati ed all’insegna del lusso e del design. Con i suoi 44 metri è sicuramente da annoverarsi tra i "super - yacht", ma il Green Voyager, progetto tutto italiano di Axis Group di Viareggio, ha una dote che nessun altro (al momento) può vantere: è ecosostenibile.

Green Voyager può addirittura solcare le aree marine protette e le riserve, grazie alle tante innovazioni ingegneristiche ed ai numerosi sistemi per l’abbattimento dell’inquinamento e dei consumi, che gli permettono ad esempio di non immettere nessun tipo di scarico in mare, neppure le cosidette "acque grigie" (quelle che, ad esempio, servono per il raffreddamento dei motori) finiscono fuori bordo.
Ma ogni aspetto della progettazione risponde all’esigenza di ridurre quasi a zero le emiossini: dai motori ibridi ai sistemi di condizionamento a basso consumo (che prevedono anche l’utilizzo si superfici che riflettano il calore), da eliche particolarmente efficenti alla linea dello scafo che permette di abbassare i consumi.

Il Green Voyager (attualmente in fase di costruzione) vedrà la lude nel 2012, dando il via all’era delle "crociere ad impatto zero" (per i fortunati che potranno permetterselo!).

(VG)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER