La barca ad energia solare: un' illuminazione tutta italiana

Robusta, dalle forme insolite, prende il largo Gardasolar Solar Light, un trimarano molto compatto che racchiude in 4 metri una tecnologia in grado di rivoluzionare il modo di andare in barca, senza inquinare. Noi di ecoseven.net ci auguriamo che la barca ad energia solare prenda il largo anche a mare

 

A vederla ha tre scafi, una forma divertente ed in grado di ospitare a bordo quattro persone. E’ realizzata in polietilene, riciclabile al 100%, ha un motore esternamente invisibile, si guida con un joystick ed è provvista di un tetto rigido alto che permette agli occupanti della barca di muoversi in tranquillità. Il tendalino coprisole tanto in voga fino a qualche hanno fa ha finalmente una funzione in più rispetto a quella di difenderci dai raggi UV: è oggi infatti il supporto di una superficie fotovoltaica in grado di dare carica al mezzo ed aumentare la sua autonomia a piena carica che è già di 100 chilometri ad una velocità di 3-4 nodi. Classificata in classe “C” si comporta perfettamente anche con onde fino ai due metri di altezza, pur se ad oggi il suo impiego migliore è nei laghi. Due le velocità inseribili, solo due i pulsanti da azionare. Con il verde l’imbarcazione procede a 3 nodi. Premendo il nero è possibile raggiungere i 4 nodi. La sperimentazione del Gardasolar, frutto dell’ingegno di due dei progettisti di “+39 Challenge” (la barca italiana di Coppa America), è stata condotta sulle acque del Lago di Garda, ma speriamo di poter vedere presto esemplari anche in mare. Un po’ costosa nella versione full optional (18.000 euro), la Gardasolar produce anche versioni più compatte e con prestazioni inferiori per chi desideri un approccio graduale con l’imbarcazione elettrica o non abbia necessità di percorrere distanze lunghe.

Maggiori informazioni e modelli su http://www.gardasolar.com/ (Vincenzo Nizza)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER