ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
'Artigiano in Fiera', Intiglietta: "Finalmente ripartiti in Figital"-Myanmar, Aung San Suu Kyi condannata a 4 anni di carcere-Turismo, Schiavon (Federalberghi Veneto): "Forti danni da caro energia, trovare subito soluzione"-Turismo, Schiavon (Federalberghi Veneto): "Forti danni da caro energia, trovare subito soluzione"-**Calcio: Serie A, Juventus-Genoa 2-0**-Calcio: una magia di Cuadrado e Dybala stendono il Genoa, la Juve risale al 5° posto-Calcio: una magia di Cuadrado e Dybala stendono il Genoa, la Juve risale al 5° posto (2)-Calcio: Ibrahimovic, 'voglio rimanere tutta la vita al Milan e vincere un altro scudetto'-Razzismo: Ibrahimovic, fare cose utili per combatterlo, non serve inginocchiarsi'-Sci: CdM, cancellata la seconda discesa di Beaver Creek per il forte vento-Calcio: Serie A, Juventus-Genoa 1-0 dopo primo tempo-F1: Verstappen, 'successe tante cose con cui non sono d'accordo'-F1: Hamilton, 'io sono stato pulito, vittoria dedicata ai ragazzi del team'-F1: Gp Arabia Saudita, Hamilton vince ruota a ruota con Verstappen, titolo si decide ad Abu Dhabi-Calcio: Sampdoria, D'Aversa verso l'esonero, già contattato Stankovic-F1: Gp Arabia Saudita, Hamilton vince e aggancia Verstappen in vetta al mondiale-Calcio: Sampdoria ko 3-1 e la Lazio torna alla vittoria, doppietta per Immobile-F1: Gp Arabia Saudita, Hamilton tampona Verstappen, contatto sotto investigazione-Turismo: Schiavon (Federalberghi Veneto), 'forti danni da caro energia, trovare subito soluzione'-F1: Gp Arabia Saudita, Verstappen al comando davanti a Hamilton a metà gara

Energia, arrivano le centrali sottomarine che sfruttano le correnti degli oceani

Condividi questo articolo:

Le centrali energetiche del futuro saranno sottomarine e sfrutteranno le correnti delle acque tropicali per produrre elettricita’. Ma ci sono ancora alcune limitazioni 

Il futuro dell’energia risiede nelle centrali sottomarine, capaci di generare energia sfruttando il calore delle acque tropicali. Costruire centrali capaci di sfruttare la temperature del mare è una bella sfida.

Esistono diversi metodi per produrre energia grazie alle acque dell’oceano: sfruttando le maree o il moto ondoso si riesce ad attivare alcune turbine e generare elettricità. Ma il progetto della Lockheed Martin, l’azienda americana che si occupa della ricerca e della costruzione del prototipo della centrale, ha intenzione di sfruttare l’energia talassotermica o mareotermica, ovvero la differenza di temperatura fra l’acqua in superficie e l’acqua in profondità, per attivare i generatori elettrici.

La centrale termoelettrica sottomarina, che vorrebbe realizzare la Lockheed Martin è a ciclo chiuso e genererebbe energia sfruttando un fluido, come l’ammoniaca, con un punto di ebollizione basso. Il fluido entra in uno scambiatore di calore dove a contatto con acqua calda evapora. La pressione del vapore fa ruotare le pale di una turbina collegata ad un generatore di corrente elettrica. Successivamente il vapore arriva ad un altro scambiatore di calore, nel quale entra in contatto con l’acqua fredda e condensa in liquido, che viene immesso nuovamente nel ciclo. 

L’idea della costruzione di una centrale sottomarina è bella e il progetto è straordinario: si potrebbero attivare delle centrali termoelettriche grazie alle correnti degli oceani, senza generare inquinamento. Si tenga anche conto che ogni giorno i mari tropicali assorbono una quantità di energia solare pari all’energia prodotta da 250 miliardi di barili di petrolio, sfruttare il calore del mare potrebbe essere molto conveniente. Ma, c’è un ‘ma’, la realizzazione della centrale non è poi così semplice: una centrale sottomarina efficiente richiede la costruzione di un’enorme sistema di pompaggio largo alcuni metri e che si estende per oltre un chilometro di profondità. Ovvero sarebbe come costruire un grande tunnel metropolitano, verticalmente, però. L’ambizioso progetto, secondo gli ingegneri della Lockheed Martin potrebbe essere realizzato in un pochi anni: l’azienda americana sta già costruendo il prototipo della centrale, che dovrebbe produrre 10 megawatt.

(GC)

Questo articolo è stato letto 51 volte.

centrali sottomarine correnti acque, centrali sottomarine termoelettriche, centrali termoelettriche, energia da correnti acqua, energia elettrica, energia mareotermica, energia talassotermica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net