San Vito Lo Capo, quando la Sicilia assomiglia ai Caraibi

San Vito Lo Capo, con la sua spiaggia dorata, è uno dei luoghi più affascinanti del Mediterraneo. Incastonato su un tratto di costa incontaminata, vanta un mare cristallino

Non bisogna andare sino ai Caraibi per una vacanza da sogno. I Caraibi sono più vicini di quanto non si pensi. Sono in Sicilia, a San Vito Lo Capo: spiagge bianche e mare cristallino fanno del luogo i Caraibi dell’Italia. Incastonato su un tratto di costa incontaminata che va da Custonaci a Castellammare del Golfo, San Vito è un paesino tutto bianco sorto intorno alla sua Chiesa Madre nel corso del '700. 

San Vito Lo Capo, con la sua spiaggia dorata, è uno dei luoghi più affascinanti del Mediterraneo. Arrivando in paese, dall'unica strada di accesso, si vede il mare ancora prima di incrociare le prime case. Il fondale marino degrada dolcemente verso il largo, e le correnti non lambiscono minimamente questa zona, che dunque è particolarmente indicata anche a chi non è un nuotatore provetto. Consigliare un particolare tratto di spiaggia ai bagnanti è impossibile, l'uno vale l'altro. Ma anche chi ama gli scogli non ha che l’imbarazzo della scelta.

San Vito_lo_Capo

Uno dei simboli di San Vito Lo Capo è il faro: di notte la sua luce arriva fino a oltre venti miglia marine, e per questo è uno dei più importanti della Sicilia. La notte è bellissimo seguire il fascio di luce bianca sciabolare che esce dall’alta torre, 43 metri sopra il livello del mare.

faro

San Vito Lo Capo è un ottima base per scoprire tutto il litorale trapanese, che regala ai turisti bellezze naturali, architettoniche e culturali. Fra San Vito lo Capo e Scopello, lungo la costa che dai greci e dai latini venne chiamata ‘Cetaria’ per l'abbondanza dei tonni nel mare. si estende la Riserva naturale dello Zingaro, una delle più famose in Italia.

riserva-zingaro

Un’altra riserva bella e interessante è quella del Monte Cofano. Il territorio della Riserva si estende sulla mole imponente di un massiccio promontorio calcareo proteso sul mare, che raggiunge 659 metri di quota immediatamente a ovest della zona interessata dalla Riserva dello Zingaro. La riserva ospita diverse specie di uccelli alcuni anche rari come il falco pellegrino, il gheppio e la poiana.

Monte Cofano

(gc)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER