Dalla Germania arriva la casa di alghe

Ad Amburgo sta per nascere la casa “vegetariana”, la prima abitazione con facciata bio-reattiva, alimentata da micro alghe verdi.

Una casa ecologica, tecnologica e “vegetariana”.  Ad Amburgo, Germania, in vista del prossimo IBA (International Bar Association - Salone Internazionale dell'Edilizia di Amburgo) 2013, un gruppo di architetti dello studio Splitterwerk Architects sta costruendo un singolare edificio residenziale di cinque piani chiamato BIQ House, ormai conosciuto come “casa delle alghe”. Si tratta di una palazzina alimentata attraverso il ricorso ad una facciata bio-reattiva, il cui componente fondamentale è costituito da micro alghe verdi, coltivate in appositi pannelli, simili a persiane, trasparenti e a schermo piatto.

 

 

 

casa-alghe

Questi pannelli permettono che le alghe possano essere esposte alla luce e quindi svilupparsi rapidamente, mentre i bio-reattori sono in grado di catturare l’energia prodotta da parte delle alghe, che sarà poi raccolta e accumulata per essere utilizzata per le diverse necessità energetiche dell’edificio. L’obiettivo? Da un lato ombreggiare l’edificio per portare una temperatura migliore all'interno durante il periodo estivo, dall’altro, produrre calore per il periodo invernale, energia, e permettere che l’intera costruzione sia autosufficiente. Staremo a vedere …

-    Fd -

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER